Piazza Affari chiude in ribasso alla vigilia del voto del parlamento greco alle misure di austerità concordate a Bruxelles nel weekend. L'indice Ftse Mib termina in calo dello 0,3%, l'Allshare dello 0,39%. Soffrono in particolare i titoli del risparmio gestito pagano il richiamo Consob al rispetto della normativa Mifid per ciò che riguarda i fondi esteri o estero-vestiti. Soffrono in particolare Azimut che cede il 7,42% e Mediolanum in calo del 7,81%. BancaGenerali fa ancora peggio con un -8,12%. Tra bancari generalmente deboli (Unicredit -1,04%, IntesaSanpaolo -0,12%).

Si distinguono Fca (+0,61%) in attesa dell'Ipo di Ferrari e Prysmian (+1,41%) sull'annuncio di una commessa da 550 milioni di euro. Debutto da urlo per Aeroporto di Bologna che diventa il 70esimo titolo Star in Borsa e comincia con un +32,22%.