Piazza Affari riparte a razzo, in linea con gli altri mercati europei. Dopo mezzora, l'indice Ftse Mib guadagna attorno allo 0,9%, così come l'AllShare.

Si distingue in negativo Eni (-1,48%), che risente ancora del taglio della cedola del 30% circa annunciato venerdì scorso e che ha fatto scendere le azioni pesantemente. Tiene Saipem che si riporta sulla parità.

Bene le banche (Intesa Sanpaolo +1,18%, Unicredit +1,13%), fra i minori spunti su Safilo che balza del 4% sulla scia del piano strategico 2020 che prevede una crescita media annua delle vendite del 6%.

Crolla il petrolio a 43,67 dollari al barile, ai minimi da aprile 2009. E si aspettano indicazioni sulla ripresa dalla riunione della Fed di domani.

Intanto, Digitouch è la 60esima società a entrare nel paniere Aim delle piccole e medie imprese. Operante nel digital advertising, in fase di collocamento Digitouch ha raccolto 8,9 milioni di euro, il flottante al momento dell’ammissione è del 28,8% con una capitalizzazione pari a circa 31,9 milioni di euro.