Giornata da record a Piazza Affari che rivede i massimi del 2015, nel giorno in cui la Grecia ricomincia a rimborsare i creditori grazie al prestito ponte della Bce. Milano guida l'Europa e ritorna sopra quota 24 mila punti come il 15 aprile scorso. Durante la seduta sfiorati anche i tetti del 2009. Tra i titoli più in evidenza, brillano Autogrill (+4,5%) e Mediobanca (+4,1%), quest'ultima premiata dalle raccomandazioni di BofA Merrill Lynch. Riscatto per Azimut (+3,6%) in attesa dei conti trimestrali in calendario in settimana. Rialzo vicino al 3% per Finmeccanica grazie alla commessa ottenuta da Rosneft e all'operazione Lockheed Martin sugli elicotteri di United Technologies.

In rosso Mediaset (-1,4%), penalizzata dalle valutazioni di Mediobanca Securities, e ancora Tenaris (-1,2%) che sconta ancora un petrolio debole. Il barile di greggio a New Yrok cede lo 0,65% a 50,57 dollari al barile. Euro/dollaro sostanzialmente stabile a 1,0855 (1,0858 ieri).