Piazza Affari chiude un mese di luglio da record con un +0,6% terminando a 23.500 punti. Migliore d'Europa a eccezione di Parigi (+0,7%), Milano da inizio anno ha guadagnato il 23,5%. Andamento contrastato per i bancari dove brilla Mediobanca (+3,12%), mentre Ubi (0,74%) e Banco Popolare (-1,13%) vanno in rosso. Stesso andamento per i motori: cresce ancora Fca (+2,29%), venduta Piaggio (-3,27%) dopo risultati inferiori al consensus e una revisione al ribasso della stima di Ebitda per il 2015. Banca Akros ha declassato il titolo a "neutral" da "accumulate" confermando un prezzo obiettivo di 3,2 euro.

Autogrill perde il 2% in attesa della semestrale, mentre vola Anima holding (+6,98%) che ha toccato nuovi massimi storici in borsa dopo aver ufficializzato un accordo decennale di collaborazione con Poste nel risparmio gestito retail. All'indomani dei conti, perde lo 0,3% Mediaset (per la delusione sull'outlook della pubblicità), mentre Rcs (+4,37%) rimbalza dai recenti ribassi dopo l'accordo per la cessione delle radio e il via libera unanime del Cda al piano industriale che non comprende i Libri.