Borsa Milano, tracollo per Piazza Affari

Chiusura in deciso calo per la Borsa di Milano, che risente dei timori per il probabile rialzo dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve statunitense (atteso per mercoledì) e di un nuovo calo del prezzo del petrolio (-0,3%). Al termine delle contrattazioni l’indice Ftse Mib ha chiuso a -2,42%. In Borsa Italiana – escluso il -69% di Pininfarina dovuto all’accordo per la cessione a Mahindra – soffre soprattutto Fca: il titolo del gruppo automobilistico perde il 5% nel giorno in cui ha annunciato lo sbarco di Ferrari a Piazza Affari il prossimo 4 gennaio. Deciso calo anche per Stmicroelectronics (-4,69%), Buzzi Unicem (-4,5%), Banca Monte Paschi di Siena (-4,1%) e Moncler (-3,61%).

Tra i titoli a maggiore capitalizzazione si salva Ubi Banca (+0,8%) sulle indiscrezioni di una trattativa in dirittura d'arrivo per la fusione con Bpm e A2A (+1,8%) che entra nella settimana decisiva per l'aggregazione con Linea Group.