Torna il segno positivo tra le principali Borse europee all’indomani di una seduta negativa e nel giorno della riunione della Banca centrale europea. Piazza Affari, dopo il calo di oltre un punto percentuale, torna a guadagnare in apertura lo 0,2%; decisamente positivo il bilancio da inizio anno: +25%.
A Milano, tra i titoli a maggiore capitalizzazione, scatto in avvio di Mps (+2,61%). La banca senese ha trovato un accordo con Poste Italiane per la vendita della partecipazione del 10,3% detenuta in Anima Holding e, secondo quanto riportato dalla stampa, sta trattando con Nomura per chiudere la vicenda Alexandria. In evidenza anche i titoli legati al comparto petrolifero: Tenaris +1,61%, Saipem +1,54% ed Eni +0,64%, mentre il Wti a New York sale dell'1,07% a 53,86 dollari al barile. Sul fronte dei cambi, resta stabile il cambio euro/dollaro a 1,0635 (1,0673 in chiusura ieri) e quello euro/yen a 127,21 (127,23).

Spread Btp-Bund. Il rendimento del decennale italiano sale a 1,305% da 1,281% della chiusura di ieri e lo spread sale a 117 punti base da 114 punti base di ieri sera.