Si archivia un’altra giornata positiva per la Borsa di Milano, nonostante Piazza Affari chiude ben al di sotto dei massimi di seduta. A fine contrattazioni l’indice Ftse Mib cresce dello 0,84% dopo aver segnato un +2% nel corso della giornata (AllShare in chiusura a +0,75%).
Tra i titoli maggiormente in crescita Buzzi Unicem (+3,41%) e Campari, che chiuso in rialzo del 3,03% aiutata anche dalla promozione a 'buy' da 'hold' di Deutsche Bank. Sono soprattutto i titoli del settore bancario a distinguersi. Ubi, prima tra le popolari a convocare l'assemblea per la trasformazione in società per azioni, ha messo a segno i guadagni più consistenti (+1,65%). Seguono a breve distanza Unicredit (+1,58%) e Pop Milano (+1,57%). Poco mossa, sottolinea Reuters nella sua analisi, Intesa Sanpaolo (+0,06%). In controtendenza STMicroelectronics, che cede il 4,39% sui timori per la riduzione di scorte presso i distributori in Asia, evidenziata dal Cfo Carlo Ferro.
Telecom Italia dopo aver registrato una breve accelerazione sulla notizia che Vivendi è salita al 15,5% del capitale, ha terminato la seduta in rialzo del 2,8%.