Avvio debole per la Borsa di Milano nell’ultimo giorno di contrattazioni del mese di agosto. Nelle prime battute l’indice Ftse Mib cala dello 0,1% a 21.970 punti (AllShare a -0,07), ma il trend si inverte già dopo la prima mezzora con l’indice principale di Piazza Affari a +0,3%. Leggermente inferiore il trend delle altre Borse europee.
Tra i titoli di Borsa Italiana a maggior capitalizzazione si segnala la crescita di Eni, che beneficia della notizia di una scoperta di un super giacimento di gas in Egitto, e Saipem. In crescita anche Telecom Italia e Cnh Industrial. In calo Terna (-0,77%) e Stmicroelectronics (-0,76%) e i bancari Montepaschi (-0,58%) e Intesa Sanpaolo (-0,55%).

Avvio di settimana in rialzo per l'euro che ai primi scambi sui mercati europei passa di mano a 1,1244 dollari (1,1191 venerdì sera a New York) e a 136,2 yen. Nuovo in calo per le quotazioni del petrolio in apertura di settimana sul mercato di New York. Il greggio è a 44,6 dollari al barile (- 1,35), il Brent è a 49,23 dollari (- 1,64).