Apertura in lieve ribasso per Borsa Italiana, che soffre inevitabilmente dello stallo creatosi tra i creditori internazionali e la Grecia (la delegazione del Fondo monetario internazionale è rientrata a Washington, spiegando che restano "importanti divergenze"). Piazza Affari avvia la seduta con il Ftse Mib a 23.149 punti (-0,10%) e l'All Share a 24.701 punti (-0,07%).
Tra i titoli in evidenza si segnala soprattutto quello di Montepaschi, che guida i rialzi con un +2,2%; in base alle indiscrezioni riportate da MF , ci sarebbero acquisti sul titolo da parte di alcuni fondi internazionali (come Paulson e York Capital), che potrebbero poi entrare nel patto a fianco della Fondazione. Negativi gli altri bancari del listino principale. Deboli soprattutto Yoox e Exor.

Spread Btp-Bund. Poco dopo le 9, su piattaforma TradeWeb, il differenziale tra Italia e Germania sul titolo di Stato a dieci anni è indicato a 132 punti base da 125 di ieri; il rendimento sale a 2,181% da 2,149%.