Piazza Affari archivia la seduta con un rotondo +3% e recupera completamente quanto perso dall'1 luglio a causa delle turbolenze legate alle negoziazioni tra Grecia e creditori sul debito, su cui invece oggi si nutre un certo ottimismo.
L'indice Ftse Mib, come riportato da Reuters , ha chiuso in rialzo del 3%, l'Allshare ha chiuso in rialzo del 2,88%. In linea Parigi e Francoforte, più indietro Londra. Acquisti abbondanti sui bancari con Mps in primo piano con un roboante +8%. Il titolo senese era stato tra i più massacrati dall'incertezza greca che alimentava timori sul successo della ricerca di un partner per un'operazione di M&A. In negativo fa eccezione Saipem (-4,44%), che dopo la cancellazione del contratto con Gazprom su South Stream è stata declassata da numerosi broker. Poco mossi i titoli oggetto di operazioni di M&A già definite come Pirelli, World Duty Free e Ansaldo.