Avvio contrastato per la Borsa di Milano. Dopo i pesanti cali registrati lunedì 5 maggio con il ritorno in alta tensione sulla crisi del debito della Grecia, l’indice Ftse Mib di Borsa Italiana recupera lo 0,5%, in linea con Francoforte, meglio di Parigi e Londra.
Tra i titoli a segno più, da segnalare la ripresa di Finmeccanica (+2,2%) e dei settori bancari – in particolare con Mps (+2,2%) e Generali (+1,6%) –; pesanti i cali per Atlantia (-2,87%), Fca (-2, 79%) e Yoox (-2,4%). Sul fronte valutario, euro a 1,1233 dollari da 1,185 di ieri sera. Petrolio in rialzo dell'1,87% a 61,53 dollari al barile nel Wti giugno

Spread Btp-Bund. Il differenziale di rendimento tra il decennale benchmark (Isin IT0005045270) italiano e il pari scadenza tedesco si porta a 142 punti base dai 132 della chiusura di ieri. In crescita anche il rendimento dall'1,84% di ieri all'1,97% dell'inizio di seduta.