Segno meno in tutta Europa, dovuto principalmente ai timori legati alla crisi del debito in Grecia (oggi Atene dovrà restituire circa 800 milioni di prestiti e discutere di un’altra tranche di aiuti, ma resta alta la percentuale di chi prospetta un default greco). Borsa Italiana, in linea con le altre piazze europee, segna nei primi scambi un calo dello 0,7% per il Ftse Mib (AllShare a -0,62%), mentre l'indice europeo FTSEurofirst 300 arretra dello 0,88%.

Tra i titoli della Borsa di Milano brilla Yoox, in salita dell'1,66% dopo il trimestre annunciato ieri sera a mercati chiusi con Ebitda stabile e ricavi in crescita del 16%, in linea con le attese degli analisti. In calo il settore energetico, in particolare si segnala il -1,6% di Enel e il -1,23% di Eni. Prosegue il calo di Telecom Italia, in calo dello 0,8%.

Spread Btp-Bund. Il differenziale di rendimento tra il decennale benchmark (Isin IT0005090318) e il pari scadenza tedesco si attesta a 119 punti base rispetto ai 116 della chiusura di ieri. Il rendimento dei titoli italiani a dieci anni si allarga fino all'1,85% rispetto all'1,76% della vigilia