Tranquillità in Borsa dopo l'ok al piano greco di riforme. A Piazza Affari, il Ftse All Share segna -0,17% e il Ftse Mib -0,19%. Appena sopra la parità Francoforte (+0,16%) e Parigi (+0,13%), mentre Londra si attesta a -0,1%.

Brillano però alcuni titoli a partire da Exor (+1,5%) grazie alle indiscrezioni - confermate ma «senza alcuna garanzia di conclusione» dall'azienda - sulla possibile vendita della controllata Cushman & Wakefield per 2 miliardi.

In evidenza anche Mediaset (+1,35%) dopo che la controllata EiTowers (+6,3%) ha lanciato un'offerta di acquisto e scambio su RaiWay, che al momento non riesce ad aprire e registra un rialzo teorico di oltre il 17%.

Male invece le banche: -1,3% del Banco Popolare. Sul mercato dei cambi, l'euro si rafforza a 1,1367 dollari. In lieve calo, infine, il prezzo del petrolio: il future aprile sul Wti cede lo 0,45% a 49,06 dollari al barile.