Dopo le primissime battute in positivo, la Borsa di Milano soffre per i primi dati macroeconomici di giornata. Scende l'indice Pmi francese (ma sale quello manifatturiero), mentre crollano i prezzi della produzione in Germania.

Così il Ftse Mib perde quasi lo 0,4% in attesa dell'Eurogruppo di oggi che deciderà le sorti della Grecia.

Con il programma di bailout in scadenza fra poco più di una settimana, il governo di Alexis Tsipras ha urgentemente bisogno di assicurarsi una linea finanziaria che consenta al paese di sopravvivere fino alla fine di marzo.

Bene Telecom (+0,49%) dopo i conti, altra giornata da protagonista per Mps che parte subito con un rialzo del 2,29% e in controtendenza con il resto del settore bancario. Eni in leggero positivo, mentre Saipem si risolleva a +1%.