Maurizio Borletti sta battendo tutte le strade. L’obiettivo è quello di riuscire a strappare al fondo thailandese Central Retail CorpLa Rinascente, che gli attuali proprietari (i fondi di private equity Investitori Associati al 46%, Rreef del gruppo Deutsche Bank al 30% e il gruppo immobiliare Prelios di Marco Tronchetti Provera al 20%) hanno messo in vendita. La trattativa intavolata dalla proprietà con i thailandesi sembra poter sfumare, così il progetto Borletti prende sempre più corpo. Alla cordata messa su dall’imprenditore italiano, discendente della famiglia che fondò i più famosi grandi magazzini d’Italia e già proprietario del 4% dell’azienda, si sono aggiunti tre nomi di rilievo. La famiglia Landi, proprietaria della quotata Landi Renzo, la famiglia Lunelli, patron dello spumante Ferrari e Fulvio Montipò, patron della multinazionale Interpump.

I tre si aggiungono alla cordata che oltre a Borletti, vede in campo Armani, Prada e LVMH. In vendita la sola gestione dell’attività, in quanto gli immobili rientrano in una trattativa distinta. A proposito di immobili, il palazzo di Piazza del Duomo a Milano è già passato di mano. Il fondo Retail & Entertainment, gestito da Prelios, ha infatti già ceduto lo storico palazzo interamente locato a La Rinascente a Milano. L’immobile è stato ceduto per 472 milioni di euro al fondo Ippocrate - First Atlantic.