© Getty Images

Si perfeziona l’accordo raggiunto a fine 2015 tra Barclays e CheBanca!. Dal prossimo 27 agosto tutte le 89 filiali del Retail Network italiano della società inglese passeranno sotto il controllo del gruppo di Mediobanca. In pratica, come evidenziato da la Repubblica , tutti i conti correnti, i libretti di risparmio, di deposito a tempo e i dossier titoli cambieranno istituto, mentre per ciò che riguarda i mutui alcuni continueranno a essere gestiti da Barclays, altri passeranno a CheBanca!, a seconda delle caratteristiche specifiche del cliente e del finanziamento.

In una nota il gruppo Barclays – che sul proprio sito ha realizzato anche una serie di domande e risposte dedicate a questa operazione – sottolinea come la seconda banca del Regno Unito Barclays continuerà a operare nell’Investment e nel Corporate Banking in Italia, coerentemente con la strategia del gruppo. “Nel periodo tra l’annuncio dell’accordo e il perfezionamento dello stesso, nulla cambierà per i clienti Barclays, ai quali garantiremo continuità di servizio”, si legge nella nota del gruppo. “Durante questo periodo resteranno validi tutti i termini e le condizioni contrattuali in essere. Per ogni ulteriore dettaglio invitiamo la clientela a contattare i propri consulenti Barclays”.