© Getty Images

Mossa a sorpresa di Nissan, che sta raggiungendo un accordo per rilevare un terzo del capitale di Mitsubishi Motors, Casa automobilistica messa in crisi dallo scandalo dei test truccati sull’efficienza dei motori. La notizia, anticipata da alcuni quotidiani giapponesi, è stata confermata dal Ceo di Nissan e Renault Carlos Ghosn, che ha parlato di un’operazione da 200 miliardi di yen (circa 1,6 miliardi di euro).

In realtà, si precisa in un articolo de Il Sole 24 Ore , le transazioni saranno complesse, in quanto Nissan aveva titolo per chiedere i danni a Mitsubishi Motors, che realizzava due linee di minicar commercializzate a marchio Nissan, sulle quali il produttore ha già riconosciuto di aver effettuato test irregolari.