L'operazione Apple-PrimeSense arriva in un momento in cui diverse aziende stanno sperimentando con le tecnologie di controllo gestuale

Non si hanno le cifre dell’operazione – il Wall Street Journal parla di una cifra di 360 milioni di dollari – ma c’è la conferma ufficiale: Apple ha acquisito PrimeSense, la società israeliana che, specializzata nelle tecnologie di controllo gestuale (e non solo), ha collaborato alla realizzazione della periferica Kinect di Microsoft. Comandare dispositivi senza il contatto fisico è, come confermato alla Bbc da Nitin Bhat, partner della società di consulenza Frost & Sullivan, “una delle mega tendenze del momento dell'industria. Dalla prospettiva di Apple sembra un tentativo di rendere i suoi gadget ancora più attraenti”. Nel video qui sotto, alcune delle possibilità allo studio di PrimeSense: