© Getty Images

iPhone e Mac, ma anche l’App Store spingono le vendite di Apple. Nuovi risultati finanziari record per la multinazionale di Cupertino, che nel secondo trimestre dell’anno fiscale 2015, conclusosi lo scorso 28 marzo, ha registrato ricavi pari a 58 miliardi di dollari (+27% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno) e utile netto a 13,6 miliardi di dollari; il margine lordo è stato del 40,8%, rispetto al 39,3% registrato nello stesso trimestre di un anno fa. Le vendite internazionali hanno rappresentato il 69% del fatturato trimestrale. “Siamo entusiasti dalla continua forza di iPhone, Mac e App Store, che hanno guidato i nostri migliori risultati di sempre per il trimestre di marzo", ha affermato Tim Cook, Ceodi Apple. “Stiamo vedendo un tasso di persone che passano ad iPhone più alto di quanto abbiamo mai visto nei cicli precedenti, e abbiamo avuto un inizio entusiasmante per il trimestre di giugno con il lancio di Apple Watch.”