Leggero rialzo in apertura per la Borsa di Milano che, nonostante le tensioni geopolitiche sul Petrolio in Asia (il Wti cede 11 centesimi a 42,76 dollari al barile), si mantiene in territorio positivo. In avvio il Ftse Mib di Borsa Italiana segna un rialzo dello 0,3%, in linea con Parigi e leggermente superiore a Francoforte (+0,16%). Tra i titoli brilla Cnh, in rialzo dell’1% nel giorno in cui vengono presentati i risultati economici; tenta il rimbalzo la moda con Tod's e Salvatore Ferragamo in rialzo dello 0,8%, e Luxottica dello 0,7%. Realizzi invece sulle popolari con Ubi Banca e il Banco Popolare che cedono lo 0,7%. Sul fronte dei cambi, l'euro si rafforza a 1,068 dollari (da 1,063 dollari di ieri sera) e 130,6 yen (da 130,34).

Spread Btp-Bund. Il differenziale di rendimento tra il decennale benchmark italiano (Isin IT0005127086) e il pari scadenza tedesco si attesta in avvio di giornata a 99 punti base, fermo rispetto al closing di ieri. Impercettibile movimento in avanti per il rendimento dei Btp, a quota 1,51% rispetto all'1,50% del finale della vigilia.