Apertura della Borsa di Milano in calo nella mattinata di mercoledì 14 ottobre. Sulla scia del calo delle Borse asiatiche – segno meno sulle preoccupazioni per l’economia cinese, dove la frenata dei prezzi a settembre alimenta i timori di spinte deflazionistiche – l’indice Ftse Mib avvia le contrattazioni in ribasso dello 0,62%.
A soffrire sono soprattutto i titoli del lusso, che avrebbero molto da perdere in caso di una crisi del mercato cinese. A guidare le perdite nel listino principale di Borsa Italiana è Moncler, che, intorno alle 9.30, segna un ribasso del 4,3%; segue Salvatore Ferragamo (-2,26%) e Fiat Chrysler, che continua il ribasso dopo i buoni risultati dello scorso lunedì in occasione dell’annuncio dell’Ipo di Ferrari. Rialzi contenuti a Piazza Affari, dove si segnala soprattutto il rialzo dello 0,5% per Ansaldo.

Lo spread tra il Btp e il Bund a dieci anni apre sulle posizioni della chiusura di ieri a 106,9 punti con un rendimento all'1,63%.