Amazon fa shopping in Italia: la divisione cloud computing Amazon Web Services ha acquistato l’astigiana Nice, azienda specializzata in software e che, tra i suoi clienti, vanta tutti i team di Formula 1, le principali compagnie petrolifere come Eni e General Eletric e, nell’aerospaziale, Boeing e Airbus. «Siamo molto orgogliosi che la più grande azienda cloud al mondo ci abbia scelto, è un esempio positivo per quello che le aziende software possono fare anche in Italia», spiega a Il Sole 24 Ore Giuseppe Ugolotti, fondatore e a.d. di Nice. «Siamo stati pionieri nel calcolo distribuito e nel 2000 abbiamo inventato il primo grid portal».

Ma ad attirare l’attenzione di Amazon è stato soprattutto lo sviluppo di un software di remotizzazione in 3D: tra le sue applicazioni, la possibilità di disegnare turbine e motori e, in campo energetico, la possibilità di individuare in anteprima le eventuali criticità nel processo di trivellazione. Questo ha permesso performance eccellenti, tanto che Nice ha chiuso in crescita il 2015, raggiungendo i 4,5 milioni di fatturato. I dipendenti sono circa 40. Al momento, Amazon non ha reso noto i termini dell’acquisizione. Quel che è certo è che Nice resterà ad Asti, mantenendo lo stesso nome e il medesimo management.