Nuovo investimento cinese nel mercato del lusso europeo, italiano in particolare. Fosun International Ltd., gruppo d’investimento cinese dal 2007 quotato alla Borsa di Hong Kong, ha annunciato l’acquisto del 35% delle azioni di Caruso, l’azienda italiana di abbigliamento maschile di alta gamma. L’operazione, della quale nonè stato svelato il valore, è stata effettuata tramite un aumento di capitale dell’azienda italiana, già da tempo abituata a colloquiare con il mercato cinese. Risale infatti a poco più di un anno fa il debutto di Sheji/Sorgere, il marchio di abbigliamento maschile di proprietà della controllata statale China Garments ma fabbricato in Italia nei laboratori della Raffaele Caruso spa.

«Fosun userà i vantaggi competitivi di cui gode in patria per facilitare l’espansione del marchio Caruso e permettere ai consumatori locali di godere di questo gioiello del made in Italy» ha dichiarato Guo Guanchang, chairman e fondatore del gruppo Fosun. L’obiettivo dell’accordo è infatti, così come recita la nota stampa, «posizionare Caruso come uno dei players principali del mercato del nuovo lusso».

Con sede a Soragna, Caruso è una società non quotata fondata nel 1958 che impiega oltre 600 persone. Nel 2012 ha totalizzato vendite per 64,4 milioni di euro.