© GettyImages

Sarà registrata come ‘fondazione’ e sarà la prima agenzia di rating europea. Così il mensile tedesco Capital conferma che i piani per la creazione di una agenzia europea – da contrapporre al dominio americano di Moody's, Standard & Poor's e Fitch – sarebbero molto più avanzati di quanto finora noto. Secondo la rivista tedesca, che anticipa un servizio che andrà in edicola nei prossimi giorni, l’agenzia Ue potrebbe essere operativa e dare le prime valutazioni sulle finanze pubbliche degli Stati già dal secondo trimestre del 2012. Da metà del prossimo anno partirebbero invece le valutazioni sulle banche, e dal 2013 sulle imprese e sui prodotti finanziari. Il modello della nuova agenzia - per cui da più di un anno Markus Krall, partner della società di consulenza Roland Berger, starebbe facendo lavoro di lobbying presso governi e imprese europei - prevede che la fondazione sia finanziata direttamente dagli investitori e non dalle stesse aziende valutate.
I servizi dell'agenzia europea dovrebbero essere offerti a un prezzo molto più basso rispetto alla concorrenza, circa la metà dell'attuale costo di mercato. La nuova agenzia impiegherà a pieno regime mille dipendenti e ci vorranno circa 300 milioni di euro per attivare il progetto, che saranno messi a disposizione da imprese finanziarie europee. “Entro la fine del 2011 formeremo un consorzio di 25 aziende che investiranno dieci milioni di euro ciascuna”, ha affermato Krall al mensile tedesco.