Robert A. Iger e George Lucas

Da sinistra Robert A. Iger e George Lucas alla sigla dell’accordo

The Walt Disney Company ha annunciato di aver concluso un accordo per acquisire la Lucasfilm di George Lucas (proprietario al 100% della società); valore della transazione: 4,05 miliardi di dollari di cui metà pagati in contanti e il resto attraverso azioni (al valore della Disney del 26 ottobre 2012). L’accordo include anche i diritti sul franchise di Star Wars , che si arricchirà a breve di altri tre capitoli; il primo uscirà nel 2015, gli altri dovrebbero seguire a un paio di anni di distanza l’uno dall’altro.
Presidente della Lucasfilm diventerà Kathleen Kennedy, considerata l’erede di Lucas, che dovrà riferire al presidente dei Walt Disney Studios Alan Horn. Lucas resterà legato alla saga di Star Wars in veste di consulente creativo, mentre a operare come produttore esecutivo sarà Kathleen Kennedy (che sarà anche brand manager del franchise). Fa parte dell’accordo anche il franchise di Indiana Jones . Tra i servizi che Lucasfilm offrirà ci saranno anche la produzione cinematografica live-action, prodotti di consumo, animazione, effetti visivi e post-produzione audio.
Disney acquisisce anche tutte le tecnologie di Lucasfilm Ltd, LucasArts, Industrial Light + Magic e Skywalker Sound. Per la major si tratta della quinta acquisizione importante dopo quelle di Marvel, Pixar, Abc e Espn.
“Lucasfilm riflette la straordinaria passione, la visione, e capacità narrativa del suo fondatore, George Lucas - ha dichiarato Robert A. Iger, ceo di The Walt Disney Company – Questa transazione combina una serie di validi contenuti, tra i quali Star Wars , uno dei franchise più grandi nell’entertainment di tutti i tempi, con la creatività unica e senza precedenti di Disney che opera su più piattaforme, business e mercati. Questo accordo porterà a una crescita sostanziale e a lungo termine per tutti quanti”. Lucas, nel lasciare Star Wars ha commentato: “Negli ultimi 35 anni uno dei miei più grandi piaceri è stato quello di vedere Star Wars passare da una generazione all’altra. È giunto il momento di passare la mia creazione a una nuova generazione di cineasti. Ho sempre creduto che Star Wars avrebbe potuto vivere oltre la mia persona, ed era importante per me sistemare il franchise finché ero ancora in vita. Sono sicuro che con la Lucasfilm sotto la guida di Kathleen Kennedy, e con una nuova casa all’interno dell’organizzazione Disney, Star Wars potrà ancora vivere e fiorire per molte altre generazioni a venire. Il kolossal Disney traccerà nuove vie alla saga che la potrebbero condurre in tv, su media interattivi e nei parchi a tema”.