Il gruppo De Cecco cresce in Russia con l’acquisizione del secondo player nazionale per produzione di pasta: la First pasta company. L’accordo, non ancora confermato dall’azienda abruzzese, ma dato per certo dal quotidiano Il Sole 24 Ore , è stato raggiunto per la cifra di 40 milioni di euro più l’impegno a investirne altri 20 per il rinnovo degli impianti e dei siti produttivi (Mosca, San Pietroburgo e Smolensk). De Cecco avrebbe così superato la concorrenza di un colosso come Ebro Foods, gruppo spagnolo e leader mondiale nel riso, secondo solo a Barilla per il mercato della pasta. Quello della società italiana è un serio impegno a espandersi in un mercato che lo scorso hanno è cresciuto a due cifre e dove la stessa De Cecco ha aumentato le vendite del 39%.