Rialzarsi dopo il terremoto grazie al Web. Mettere in rete le mamme italiane per offrire le loro professionalità a distanza. Unire i migliori artigiani per esportare il made in Italy. O abbandonare il posto fisso per realizzare la propria passione online. Sono le storie dei tanti wwworkers: artigiani, commercianti, professionisti, piccoli imprenditori e contadini digitali che hanno scelto di abbracciare le nuove tecnologie per ampliare il proprio business e raggiungere nuovi mercati.

APPUNTAMENTO A ROMA. I protagonisti dell’e-commerce italiano si danno appuntamento oggi a Roma per la seconda edizione del Wwworkers Camp; in questa occasione i lavoratori italiani 2.0 avranno la possibilità di un confronto con la classe politica: alle 14, infatti, nella sala Aldo Moro della Camera dei deputati, si discuterà delle nuove opportunità offerte dal Web: storie di successo, speech formativi e la prsentazione del manifesto dei wwworkers con le 10 azioni richieste per portare l’Italia verso l’economia digitale.

I PROTAGONISTI. A aprire i lavori: il vice presidente della Camera dei deputati Luigi Di Maio, l'onorevole Antonio Palmieri (Intergruppo Parlamentare per la Sussidiarietà) e Riccardo Luna (Digital Champion Italia). A seguire, le storie di successo dei wwworkers commentate da Giampaolo Roidi (Metro), Stefania Milo (Cna Giovani Imprenditori), Paolo Manfredi (Confartigianato), Maria Letizia Gardoni (Coldiretti Giovane Impresa) e Teresa Gargiulo (FederlegnoArredo). Speech sui temi strategici per il settore con Giovanna Cosenza (Università di Bologna), Stefano Epifani (Università La Sapienza), Nazzareno Gorni (MailUp), Ernesto Belisario (E-Lex) e Davide Dattoli (Talent Garden).
A introdurre il confronto con la classe politica, partendo dal manifesto dei wwworkers con le 10 azioni per portare l’Italia verso l’economia digitale, il fondatore della community Wwworkers.it Giampaolo Colletti.