© Getty Images

Non si arresta la crisi dei consumi in Italia. Lo evidenzia l'Istat comunicando il dato sulle vendite al dettaglio: a luglio si è registrato un -0,1% rispetto a giugno. E -1,5% nel confronto col 2013.

Pesante il calo nel trimestre maggio-luglio che rispetto a febbraio-aprile è dello 0,5%. Colpita sia la grande distribuzione sia i piccoli esercizi.

L'Istituto nazionale di statistica è stato teatro di una protesta dei lavoratori precari proprio nel giorno della diffusione dei dati.

Rispett a giugno, in discesa le vendite di prodotti alimentari (-0,5%) mentre quelle di prodotti non alimentari rimangono invariate.