Sarà la passione per la telefonia a rilanciare i pagamenti elettronici in Italia? Secondo il Politecnico di Milano nel 2009 il valore delle transazioni di mobile payment (il pagamento con i cellulari) è stato marginale e pari ad alcune decine di milioni di euro, ma in due-tre anni potrebbe contagiare un quarto degli italiani, grazie ai telefonini di nuova generazione. L’Sms continua a essere la piattaforma più utilizzata (con 77% dei servizi analizzati), ma sono triplicati rispetto al 2008 gli acquisti che utilizzano la connessione dati (Mobile Internet e non solo), raggiungendo il 24% del totale. In particolare si pagano la sosta in auto, i servizi di intrattenimento (17%) e le ricariche telefoniche (14%). In grande crescita la beneficienza con gli Sms di solidarietà.