Il presidente della Commissione europea Josè Barroso vorrebbe che venisse creato un fondo monetario per l’Europa (Fme). Lo ha dichiarato all’Europarlamento presentando le conclusione a cui è arrivato l’esecutivo Ue. La proposta, avanzata dal governo tedesco, è stata giudicata interessante, ma non prioritaria a breve termine, anche perché occorrerebbe una modifica dei Trattati europei, quello di Lisbona in particolare. Jean-Claud Trichet, presidente della Banca centrale europea, non ha nascosto le sue esitazioni. Il fondo rischia di incentivare politiche debitorie avventate in quanto offre agli Stati, che rischiano il default, un nuovo salvagente, oltre a quello offerto dal Fondo monetario internazionale.