Torna a salire l'inflazione. Evviva, l'economia riparte? Il Qe di Draghi ha funzionato? No, è solo merito del maltempo. Il tasso di inflazione è stato superiore alle attese a gennaio, registrando un +0,3% rispetto dicembre e addirittura l'1% anno su anno. Una crescita netta rispetto allo 0,5% del mese precedente e addirittura il dato più incoraggiante da oltre tre anni.

Peccato che l'economia centri poco. Conta più il maltempo: lo stesso che, per le condizioni poco favorevoli nel Sud della Spagna, aveva portato al razionamento delle insalata nei supermercati inglesi a inizio 2017. Colpa della globalizzazione, forse in parte, ma intanto il rialzo è dovuto soprattutto ai prodotti «i cui prezzi presentano maggiore volatilità». Oltre ai soliti beni energetici non regolamentati (+9%), impennano gli alimentari non lavorati (più 5,3 per cento, netto rialzo in riferimento al più 1,8 di dicembre). La verdura costa il 14,6% in più di dicembre, la frutta lo 0,9%.