Partnership strategica per Tnt Post Italia e Buffetti che permetterà ai cittadini di avere una vera alternativa al servizio di Poste Italiane. La divisione italiana del gruppo specializzato nei servizi di trasporto espresso e posta ha annunciato un accordo che permetterà di ritirare le raccomandate Tnt direttamente nei punti vendita Buffetti. La sperimentazione, come spiega il quotidiano la Repubblica , è già partita in cinque negozi di Torino e Bologna, ma nei prossimi giorni verrà estesa a Roma e Genova. L’obiettivo è raggiungere cento punti vendita entro l’anno e di superare i mille ‘uffici postali’ entro il 2013 (i 270 punti Tnt sommati agli 800 negozi Buffetti).
Non sarà facile sfidare un colosso come Poste italiane che, nonostante l’assenza di monopolio, detiene ancora il 90% del mercato e può contare su 14 mila uffici postali. L’offerta punterà su prezzi competitivi – s“mediamente inferiori” assicurano da Tnt – con la speranza di accaparrarsi il 20% di un mercato valutato 600 milioni di euro (al momento Tnt è al 7%).
L’iniziativa è rivolta soprattutto al settore business (aziende e liberi professionisti), ma qualsiasi cliente di Buffetti potrà utilizzare il servizio che, per il momento, comprende solo il servizio di raccomandata. A breve, però, Tnt amplierà la rosa dei servizi a tutto ciò che possa interessare l’imprenditore o il professionista.