Supermercati: alla Coop il mercato, la palma degli utili va a Esselunga

Con il 15% di quota di mercato è la Coop a dominare il mercato della distribuzione in Italia; ma ai Supermarkets Italiani (Esselunga) di Bernardo Caprotti va la medaglia d’oro degli utili. Sono solo alcuni dati che emergono dallo studio condotto da R&S Mediobanca, che ha analizzato l’andamento dei principali gruppi italiani della Gdo nel periodo 2009-2013.

I conti della Gdo 

Secondo Mediobanca, negli ultimi cinque anni Esselunga è riuscita a incassare utili per oltre 1,1 miliardi di euro contro i soli 157 milioni delle Coop, nonostante queste ultime detengano una quota di mercato del 15% contro l’8,2% di Esselunga, superata anche da Conad (11,4%) e Selex (8,4%); dietro Caprotti c’è Auchan (7,3%) e Carrefour (5,9%), seguono poi Eurospin, Despar, Sigma e Gecos.

CROLLO CARREFOUR. Nel 2013 le vendite dell'aggregato, spiega il rapporto di Mediobanca, sono calate dell'1,6% (su base omogenea) sul 2012 attestandosi a 30,2 miliardi: solo Esselunga (+0,8%) e l'insieme delle maggiori cooperative a marchio Coop (+0,5%) hanno registrato aumenti nel fatturato, attestandosi a fine 2013 rispettivamente a quota 6,78 miliardi e 11,27 miliardi. Carrefour è invece calata del 6,5%, Auchan-Sma del 4,3%, Gecos (marchio Pam) del 3,3%. Nel periodo 2009-2013 solo Esselunga (+16,4%) e Coop (+5,2% sempre su base omogena) hanno conseguito incrementi di fatturato. Importante il ridimensionamento di Carrefour, il cui giro d’affari è sceso del 21%. Meno marcato è stato il cao di Auchan-Sma (-7,8%), marginale quello di Gecos (-1,1%).

Leggi anche: Gdo, fatturati in rosso a Natale