© Getty Images

Nuovo pressing di Squinzi che partecipando alla Festa Nazionale dell’Unità a Bologna, ha ribadito la necessità che la politica elabori un progetto a medio e lungo termine che sia davvero in grado di far ripartire un Paese che, ha ricordato, ha perso il 24% di volume di produzione, il 15% di capacità produttiva, un milione di posti di lavoro e 9 punti di pil. Parlando dello Sblocca Italia, il presidente di Confindustria ha espresso forti perplessità sul fatto che “l'ammontare di cui si è parlato” sia quello realmente disponibile. “Secondo la nostra sensazione non sarà sufficiente a far ripartire il Paese", ha concluso.