Sono già 100 i milioni di euro assegnati alle prime 194 startup ammesse ai finanziamenti di Smart & Start Italia, incentivo rivolto alle nuove imprese innovative su tutto il territorio nazionale, partito lo scorso 16 febbraio con una dotazione finanziaria di circa 200 milioni di euro. In meno di un anno il bando ha coinvolto oltre 3 mila persone tra imprenditori e aspiranti startupper.

Delle startup ammesse ai finanziamenti, il 65% risiede dalle regioni del Centro-Nord (65%), il 32% nel Mezzogiorno (32%), mentre il 3% si trova nella zona del cratere sismico aquilano (3%). I tre ambiti che risultano essere di maggiore interesse per questi nuovi imprenditori sono l’e-commerce (23 progetti), ambiente ed energia (21 progetti) e il settore delle life science (19 progetti).