Guardia di Finanza © anonphotography

Quasi 5 mila evasori, oltre 17 miliardi di redditi evasi, più di 19 mila lavoratori irregolari e 64 milioni di prodotti contraffatti. Sono alcuni dei numeri appena resi noti dalla Guardia di Finanza e riguardanti il lavoro svolto dalle Fiamme Gialle nel corso del 2013.
In particolare, da gennaio a oggi, sono stati scoperti 4.933 evasori totali che hanno nascosto al fisco redditi per 17,5 miliardi di euro; per oltre 1.700 di loro, i casi più gravi, è scattata la denuncia per omessa dichiarazione dei redditi. “Si tratta di soggetti che – spiega la Guardia di Finanza in una nota – pur svolgendo attività imprenditoriali o professionali, erano completamente sconosciuti al fisco e hanno vissuto alle spalle dei contribuenti onesti, usufruendo di servizi pubblici che non hanno mai contribuito a pagare, intestando spesso beni e patrimoni a prestanomi o a società di comodo”. L’attività delle Fiamme Gialle ha portato nel corso del 2013 anche all’identificazione di 19.250 lavoratori irregolari, di cui 9.252 impiegati completamente in nero, da parte di 3.233 datori di lavoro.

CONTRAFFAZIONE. Ancora elevato anche il fenomeno della contraffazione, che ha portato la Gdf ha sequestrare 64 milioni di prodotti con oltre 5.000 responsabili denunciati, di cui 50 arrestati perché “affiliati a organizzazioni criminali operanti nell'industria del falso”. I prodotti ritirati dal mercato avrebbero sottratto al giro d'affari dell'economia criminale un valore stimabile in oltre 700 milioni di euro.