© Felix Bernet

Ad aprire le danze sarà la Campania: l’unica ad aver anticipato al 1 luglio i saldi. Il resto d’Italia seguirà qualche giorno dopo: sabato 5 luglio sarà “shopping time” in Lazio, Toscana, Piemonte e Veneto, seguiti il giorno seguente (domenica 6 luglio) da Lombardia e Sardegna. Poi, dal 7 luglio, i saldi scatteranno in tutti i negozi del Belpaese. Meste, tuttavia, le previsioni: secondo il Codacons, lo scontrino medio non supererà i 65 euro, per una spesa su scala nazionale di 1,8 miliardi di euro, ben al di sotto dei 4 miliardi pre-crisi economica registrati nel 2008. Rispetto al 2013 la spesa scenderà del -8%.

“Meno di una famiglia su due (il 45% circa) approfitterà dei saldi per fare qualche acquisto, prestando molta più attenzione degli anni passati al fattore prezzo e confrontando i listini dei vari negozi prima di effettuare compere", si legge nel comunicato diramato dal Codacons. Bari e Palermo sono le città dove i saldi dureranno più a lungo, ossia fino al 15 settembre. A Genova invece termineranno dopo appena 45 giorni. Quanto alla Capitale, i saldi faranno bella mostra di sé per sei settimane. Due mesi di shopping garantiti invece a Milano, Bologna, Firenze, Perugia, Cagliari e Napoli. Ecco il calendario dei Saldi estivi 2014:

MILANO 5 luglio (per un massimo di 60 giorni)
TORINO 5 luglio (per un massimo di 8 settimane)
GENOVA 5 luglio (per un massimo di 45 giorni)
VENEZIA 5 luglio (fino al 31 agosto)
BOLOGNA 5 luglio (per massimo 60 giorni)
FIRENZE 5 luglio (per 60 giorni)
ANCONA 5 luglio (fino al 31 agosto)
PERUGIA 5 luglio (massimo 60 giorni)
ROMA 5 luglio (massimo 6 settimane)
NAPOLI 2 luglio (massimo 60 giorni)
BARI 5 luglio (al 15 settembre)
PALERMO 5 luglio (al 15 settembre)
CAGLIARI 5 luglio (massimo 60 giorni)
REGGIO CALABRIA 5 luglio (fino al 31 agosto)