© Getty Images

Solo l’1,04% degli italiani (424 mila contribuenti) presenta un reddito superiore ai 100 mila euro. La maggior parte della popolazione – 40,7 milioni di persone – guadagna in media 20.320 euro, circa 250 euro in più rispetto all’anno precedente; la metà della popolazione italiana non supera i 16.430 euro l’anno di reddito dichiarato. Sono alcuni dei dati presentati dal Dipartimento delle Finanze del Mef sui redditi presentati nel 2015 e relativi all’anno d’imposta 2014.

In particolare, come riportato da la Repubblica , nella classe fino a 15 mila euro si colloca il 46% dei contribuenti, che dichiara solo il 5% dell'Irpef totale, in quella tra i 15 mila e i 50 mila euro si posiziona il 49% dei contribuenti, che dichiara il 57% dell'Irpef totale. Quelli con un reddito complessivo maggiore di 300 mila euro, che sono anche tenuti al pagamento del contributo di solidarietà del 3% sulla parte di reddito eccedente tale soglia, sono solo 31.700 (lo 0,1% del totale contribuenti).

DIPENDENTI-PARTITE IVA-PENSIONATI. Suddividendo il rapporto per settori, si evidenzia come il reddito medio dichiarato dai dipendenti è stato di 20.520 euro (-0,4% rispetto all’anno precedenet); quello dei pensionati è stato pari invece a 16.700 euro (-0,3%); i lavoratori autonomi hanno il reddito medio più elevato, con 35.570 euro; mentre il reddito medio dichiarato dagli imprenditori (titolari di ditte individuali, spesso senza dipendenti) si ferma a 18.280.

I DATI DEL MEF