Il Cinema incontra le banche , è il tema del workshop tenutosi a Milano a fine giugno e che è stato l’occasione per presentare un nuovo strumento per facilitare l’accesso al credito delle piccole e medie imprese del settore audiovisivo. Si tratta del Media Production Guarantee Fund (Mpgf), un nuovo fondo di garanzia lanciato dalla Commissione europea per la produzione audiovisiva attiva nei 32 Paesi del programma Media. Il workshop è stato organizzato da Antenna Media Torino in collaborazione con Apil (Associazione produttori indipendenti Lombardia), Lombardia Film Commission, Regione Lombardia e Comune di Milano. Oltre a sostenere le Pmi il fondo dovrebbe ridurre il rischio per le banche nel finanziamento di opere audiovisive. Attivo da quest’anno fino al 2013, il fondo dispone di un contributo complessivo di 8 milioni di euro, volti a garantire un ammontare creditizio compreso tra i 64 e i 160 milioni di euro. La somma è equamente ripartita tra i due istituti di credito incaricati dalla Commissione Europea per la sua gestione: lo spagnolo Sgr Audiovisual e il francese Ifcic.
Entrambi gli istituti puntano a garantire ai produttori prestiti, accordati dalle banche nazionali, a seguito di un’attenta valutazione dei piani finanziari dei progetti. Nello specifico, a fronte dei 4 milioni di euro in gestione del fondo, Sgr copre fino al 50% del prestito; nessuna società o gruppo può ottenere una garanzia superiore a 1,2 milioni di euro. Il francese Ifcic, invece, garantisce fino al 55% dei prestiti accordati dagli istituti di credito europei, giungendo a coprire un ammontare di rischi fino a 36,4 milioni di euro, pari a oltre 65 milioni di euro di credito erogato.