Attività economica privata stabile nella zona euro, ma non si esclude un peggioramento in autunno. Ad agosto l’indice Pmi composito calcolato da Markit si è attestato a 53,3 punti rispetto ai 53,2 del mese precedente, restando sui massimi da sette mesi e in controtendenza rispetto alle aspettative degli economisti che, secondo un sondaggio Reuters, si attendevano un lieve calo, a 53,1.

Bene il settore dei servizi, il cui indice è salito a 53,1 da 52,9 del mese scorso, superando le previsioni (52,8). Deludente il manifatturiero, sceso a 51,8 da 52, mentre gli economisti stimavano un dato stabile. A preoccupare è soprattutto la componente, all'interno del settore manifatturiero, dei nuovi ordini, scesa a 51,5 da 52,2 di luglio, sui minimi dal febbraio 2015. In calo anche le aspettative di business nel settore servizi: 60,2 da 60,9 del mese scorso, punto più basso dal dicembre 2014.