Come confermato in una nota ,Philips ha annunciato nuovi tagli occupazionali per un totale di 2.200 posti in tutto il mondo. La decisione si inserisce nell'ambito di un inasprimento del piano di ristrutturazioni che il colosso olandese prevede frutterà 1,1 miliardi di euro, rispetto agli 800 milioni precedentemente ipotizzati. Il totale dei tagli sale così a 6.700 persone entro il 2014, a fronte dei 4.500 annunciati qualche mese fa. "Fronteggiamo difficoltà sempre maggiori a causa dell'andamento dell'economia", ha rilevato il direttore generale Frans van Houten durante una teleconferenza. "I tagli dei posti di lavoro ci aiuteranno a gestire gli effetti di queste difficoltà". A livello globale Philips occupa 122 mila persone.