Pier Carlo Padoan © Getty Images

Il successo di Expo Milano 2015 è un chiaro segnale di ripresa italiana. Non solo, l’evento ha portato un miglioramento all’immagine del nostro Paese. E’ quanto affermato dal ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, che, intervenendo all’assemblea generale di Assolombarda Confindustria di Milano, Monza e Brianza in programma a Expo, ha sottolineato i benefici dell’Esposizione universale. "Nel semestre della manifestazione si è registrato un incremento degli investimenti diretti stranieri in Italia associati all'Expo e la stessa Esposizione ha portato a un miglioramento della reputazione e dell'immagine del Paese. Tutto questo”, ha aggiunto il ministro, “non andrà perduto, ci stiamo confrontando perché le energie non vadano sprecate dopo la chiusura dell'Expo e perché gli investimenti realizzati continuino a portare effetti positivi".

TRE PILASTRI DEL GOVERNO. Padoan, come riportato da Radiocor, è tornato anche sul tema delle imprese che, secondo alcuni, sarebbero passate in secondo piano dopo la decisione del governo di puntare a eliminare le tasse sulla casa piuttosto che tagliare il costo del lavoro e alleggerire la pressione fiscale delle aziende. "Il governo ha l'attività delle imprese come punto di riferimento da sostenere per favorire crescita e occupazione", ha affermato. Il governo, ha ricordato Padoan, opera sulla base di tre pilastri fondamentali. In primo luogo la politica di bilancio, in secondo luogo la grande agenda di riforme strutturali e infine le misure per migliorare la competitività e attirare capitali privati". Con questa legge di stabilità, ha aggiunto il ministro “si eliminerà la tassa sulla prima casa, il che avrà beneficio per l'80% dei lavoratori e garantirà sostegno al settore delle costruzioni". "E' una strategia che continuerà nel 2017 e 2018 con un taglio progressivo delle tasse importante. Questo, insieme a riforme strutturali come il Jobs act, la riforma della giustizia civile, della Pubblica Amministrazione, del sistema bancario, senza dimenticare la lotta all'evasione fiscale, avrà un impatto importante sull'economia perché la certezza delle stabilita' del governo influisce sulle decisioni di investimento".