© Getty Images

«Può darsi che quest'anno avremo un pil in negativo, ma il numero sarà molto più piccolo del passato». Così Pier Carlo Padoan a Porta a Porta ha provato a chiudere l'ondata negativa su dati e previsioni riguardanti il prodotto interno lordo. E promette: «Il dato risalirà già dal prossimo anno e in misura crescente dagli anni successivi».

Nel salotto di Vespa, il ministro dell'Economia ha ribadito l'impegno a non aumentare le tasse né l'Iva.

SI ritorna sul tema del lavoro dopo la proposta di Matteo Renzi nei Millegiorni. La riforma «permetterà ai giovani di lavorare meglio e guadagnare di piu», assicura Padoan, «vogliamo solo uno a due contratti, non 40, retribuzioni legate ai livelli aziendali e la revisione degli ammortizzatori. Se si ha una riforma così l'articolo 18 diventa un 'non problema'».