Dopo il via libera del ministero dell’Economia e Finanze per lo sblocco di quei 110 milioni di euro (su 300 messi) messi a disposizione ad aprile e non ancora utilizzati per i prodotti incentivati. Si tratta di 10 settori tra i quali compaiono anche moto, motori nautici, macchine agricole, elettrodomestici, immobili e banda larga. I finanziamenti saranno disponibili fino a fine anno, fino al'esaurimento dei fondi.
Le procedure per l'accesso alle agevolazioni resteranno le stesse. I finanziamenti saranno concessi direttamente dai venditori, i consumatori dovranno semplicemente recarsi dai rivenditori registrati (basta seguire una semplice procedura sul portale internet del ministero dello Sviluppo) e questi ultimi si faranno carico di verificare con il ministero la disponibilità dei fondi e di inoltrare la prenotazione dei clienti per l'acquisto dei beni.
Gli incentivi per le moto riguardano i motocicli di categoria Euro3 e fino a 400 cc di cilindrata. Le agevolazioni coprono il 10% del costo di listino, fino a un massimo di 700 euro, con la contestuale rottamazione di un motociclo non ecologico (Euro 0 e Euro 1). Per l’acquisto di un veicolo a due ruote si puà arrivare anche al 20% del prezzo (per un massimo di 1.500 euro) per l' acquisto senza rottamazione di veicoli elettrici o ibridi. Anche per i motori nautici fuoribordo, con la sostituzione di motori di vecchia generazione, l' incentivo può arrivare al 20% del prezzo di acquisto (per un massimo di mille euro).
Restano naturalmente disponibili le agevolazioni per l'acquisto di tutti gli altri prodotti incentivati e che non hanno ancora esaurito il rispettivo plafond di risorse. Entro la fine dell' anno, dunque, sarà ancora possibile acquistare cucine componibili (incentivo pari al 10% del prezzo fino ad un massimo di mille euro), elettrodomestici (20% fino a un massimo di 130 euro per lavastoviglie, 80 euro per forni elettrici e piani di cottura, 100 euro per le cucine a gas, 500 per le cappe climatizzate, 400 euro per le pompe di calore per acqua calda), attivare nuove connessioni in banda larga (50 euro per i giovani tra 18 e 30 anni), e immobili ad alta efficienza energetica (da 83 a 116 euro al metro quadro per un massimo di 7 mila euro). Restano in vigore fino all'esaurimento dei fondi anche gli incentivi per le imprese per l'acquisto di stampi per gli scafi nautici, gru per l' edilizia, motori elettrici.

La tabella degli incentivi finora utilizzati