La nuova banconota da 50 euro

Soldi, soldi, soldi. Ma in contanti. Racconta le abitudini degli europei la Bce, nel giorno del lancio della nuova banconota da 50 euro anti-sofisticazione (la quarta della nuova serie dopo le 5,10 e 20 euro). I risultati preliminari dell'indagine sull’uso del contante nell’area dell’euro raccontano l'essenzialità del cash anche in un'epoca che offre ormai innumerevoli sistemi di epayment. La banconota da 50 euro, per esempio, è la più utilizzata con 9 miliardi di esemplari in circolazione (il 46% di tutti i pezzi circolanti).

«Anche nell’era digitale il contante resta essenziale per la nostra economia», annuncia il presidente della Bce, Mario Draghi. «Da un’indagine di prossima pubblicazione, svolta per conto della Bce sull’uso del contante, emerge che oltre tre quarti dei pagamenti effettuati presso i punti di vendita nell’area dell’euro avvengono per contanti. In termini di valore delle operazioni, ciò equivale a leggermente più della metà». Mentre ancora stavamo festeggiando la "crescita" degli italiani nel settore dei pagamenti digitali e con carta di credito , l'indagine inchioda tutto il continente al vizietto delle banconote. Tramite un diario aggiornato da 65.281 volontari che hanno registrato tutti i loro acquisti, si è potuto quantificare il fenomeno. In Germania, addirittura, il fenomeno è una questione politica. Da quando la Bce ha annunciato lo stop alle 500 euro, i politici di Berlino hanno accusato l'Eurotower di limitare la libertà dei consumatori.

Scopri la nuova 50 euro: