Maurizio Sacconi © GettyImages

Maurizio Sacconi

Rinvio dei pagamenti delle tasse per gli alluvionati nel Veneto: il provvedimento, però, non sarà generalizzato, ma mirato a coloro che ne hanno realmente diritto. Niente giri di parole per il ministro del Lavoro e Politiche sociale, Maurizio Sacconi che ha annunciato per questa settimana la decisione sulla proroga fiscale per i cittadini del Veneto colpiti dal maltempo. “Il Commissario di governo, attraverso l'aiuto dei bravi amministratori delle aree alluvionate, definirà l'elenco delle attività che potrebbero essere destinatarie di un provvedimento di rinvio delle tasse e degli altri adempimenti” ha spiegato Sacconi. Ma il provvedimento sarà “puntiforme” dedicato cioè “specificamente a coloro che ne hanno titolo, perché – ha continuato il ministro – non deve essere confusa la situazione di danno esteso che caratterizza i terremoti con la situazione di danno puntuale che caratterizza l'evento alluvionale. In altre parole verrà stilata una lista di coloro che hanno subito realmente danni dall’alluvione di modo che non si perdano tutte le risorse da una regione ricca per il fisco. “E’ necessario – ha concluso Sacconi - che il provvedimento sia rivolto selettivamente a coloro che ne hanno effettivamente ragione”.