© Michael Nagle/ Getty Images

New York si sa, è la città degli eccessi, dallo shopping, al lusso, fino agli affitti. Infatti l’Upper Fifth Avenue , simbolo della ricchezza newyorchese è la strada più cara del mondo costosa del mondo: i prezzi di locazione per un immobile a uso commerciale arrivano fino a 3500 dollari per piede quadro annuo. Con questo primato la Grande Mela supera Hong Kong (scivolata al secondo posto), dove a Causeway Bay (la "Quinta strada" cinese) vi è stato un calo degli affitti del 6,8%.

A svelarlo è una ricerca globale di settore condotta da Cushman & Wakefield che ha creato la classifica delle metropoli con le posizioni commerciali più care del pianeta.

PODIO PER L'EUROPA. Il terzo asse retail più caro del mondo si trova in Europa, sugli Champs-Élysées di Parigi che hanno registrato un incremento complessivo del 6%, dopo l’impennata del 40% riportata nel 2013. New Bond Street di Londra, invece mantiene il quarto posto, con una crescita del prezzo d’affitto del 4,2%.

In generale gli affitti nei punti nevralgici del commercio sono aumentati del 2,4% nei 12 mesi precedenti settembre 2014. In particolare nelle Americhe la salita dei prezzi di locazione è stata più forte a livello regionale con un +5,8% nei canoni di locazione prime (stesso dato riportato nel 2013). Infine, nella regione Emea (Europa, Medio Oriente e Africa), c’è stato un lieve rincaro dell’1,3%, mentre nel settore Asia-Oceania il rialzo è stato del 3,6%.