Bit 2012

Oltre 2.200 espositori, 5.000 offerte turistiche, 130 Paesi, 6 padiglioni, 100.000 mq di superficie espositiva, 60.000 operatori professionali. In tempi di crisi economica, il turismo riparte da questi numeri, da tre giorni con un calendario fitto di eventi e da tutte le novità dell’edizione 2012 del Bit, la Borsa Internazionale del Turismo.
Al via giovedì 16 presso Fieramilano, la vetrina più importante il turismo internazionale chiuderà i battenti solo domenica 19 febbraio: non prima di aver presentato le novità che caratterizzeranno questa 32esima edizione che, già dall’headline New Bit, New Business , dà l’idea di una grande rivoluzione.
Tra le innovazioni, prima di tutto vi è il nuovo concept che, sempre più internazionale, si focalizza su temi formativi strategici e mira a creare più opportunità di business per gli operatori del settore. L’area Tourism Collection (a cui si affiancheranno le “classiche” aree Italy e The World e la nuova Bit Technology) sarà infatti dedicata, per la prima volta, esclusivamente agli operatori. Una nuova Community online garantirà la poi possibilità di interagire ed organizzare incontri di affari nel corso di tutto l’anno mentre le facilities e le agevolazioni per gli espositori e i loro ospiti, nonché il potenziamento della comunicazione promozionale, mirano a rendere più proficua l’effettiva partecipazione degli operatori ai quattro giorni di manifestazione (tre giornate sono interamente dedicate a loro).
Anche quest’anno però la Bit non sarà solo un appuntamento per gli operatori ma farà sognare anche un vasto pubblico proveniente da tutto il mondo. Non resta che scegliere la destinazione del prossimo viaggio.