Mv Agusta

Sarà la prima auto italiana prodotta per il mercato brasiliano. La Mv Agusta, la prestigiosa casa motociclistica di proprietà della famiglia Castiglioni, sbarca in Brasile, più precisamente a Manaus dove nasceranno i primi modelli F4 e Brutale ‘sudamericani’. Il tutto è frutto dell’accordo che Mv Agusta ha appena siglato con Dafra Motos, partner brasiliano di proprietà del gruppo Itavema e con un fatturato da 2,4 miliardi di euro. Le moto – sottolinea la casa italiana – saranno sì assemblate nello stabilimento in Brasile, ma rispettando i più severi requisiti di qualità dettati da MV Agusta. Per soddisfare le esigenze dell’azienda varesina, gli ingegneri del gruppo brasiliano sono stati formati presso la sede di MV Agusta e hanno collaborato con i colleghi italiani per garantire gli standard richiesti dalla casa madre. Inoltre un gruppo di tecnici seguirà direttamente la produzione sulle linee di montaggio di Manaus. Le moto, che saranno lanciate sul mercato nel 2012, rientrano in un piano di sviluppo globale del brand che vede nel Brasile uno dei mercati più importanti e, soprattutto, in continua espansione.

Italia-Brasile, giro d'affari da 7 miliardi