© Getty Images

«Stiamo completando tutte le verifiche tecniche per far sì che i treni ad Alta velocità possano passare da 300 a 350 km orari, abbiamo già effettuato le prime sperimentazioni».

Fanno sognare le parole del ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi dal meeting di Rimini. Il nuovo standard di velocità porterebbe la velocità di percorrenza della tratta Roma-Milano a 2 ore e 30 minuti.

L'annuncio è arrivato dal Meeting di Rimini dove il ministro ha siglato con Ferrovie dello Stato l'accordo che porterà i treni ad Alta Velocità negli aeroporti di Fiumicino, Malpensa e Venezia in seguito all'accordo tra Alitalia ed Etihad

.«L’accordo - si legge nel comunicato di Fs - prevede che il Gruppo FS Italiane, attraverso la Società operativa Rete Ferroviaria Italiana, avvii entro il 2014 i primi studi per rafforzare la dotazione di infrastrutture ferroviarie legate agli aeroporti. Punto di partenza del progetto gli interventi dedicati ai collegamenti veloci con Roma Fiumicino, Milano Malpensa e Venezia Tessera, da realizzare con attività articolate per fasi funzionali. I piani terranno conto anche dello sviluppo della domanda di traffico prevista per i tre hub aeroportuali. Sarà anche predisposto uno studio per nuove offerte commerciali Alta Velocità di RFI, i cosiddetti slot orari, da e verso i tre aeroporti, individuando i collegamenti e le frequenze più richieste con le principali città italiane».